Jose Sosa
Jose Sosa (©getty images)

MILAN NEWS – Nessuno si aspettava così tanti passi indietro del Milan a livello di gioco e non solo. Contro l’Udinese, ieri, si è rivista la solita squadra spenta, senza personalità né qualità. Uno dei pochissimi a salvarsi è stato sicuramente José Sosa, che ha fatto il suo debutto con la maglia rossonera dal 1′ dopo i pochi minuti di Napoli. L’argentino ha confermato di avere delle buone doti tecniche, sia nel passaggio che nel tiro. Peccato per quella traversa che gli ha negato il gol della carriera.

Si è avuta però la sensazione che si sia pestato un po’ di piedi con Riccardo Montolivo. Entrambi hanno ricoperto quasi la stessa zona di campo, con l’ex Besiktas impegnato nell’impostazione dell’azione e l’altro nella fase di interdizione. Questo “esperimento” tattico non ha funzionato, ma la prestazione di Sosa è decisamente positiva, a differenza del collega capitano. Probabilmente ha più possibilità di incidere se schierato in una posizione più avanzata, magari da trequartista. Ruolo che, almeno per il momento, non rientra nei piani di Vincenzo Montella.

Buoni segnali lanciati dal 31enne, che però deve ancora acquisire una forma fisica adeguata. Dopo i primi 10′ della ripresa, è uscito fisiologicamente dalla partita e Montella è stato costretto a sostituirlo con Keisuke Honda. Deve lavorare molto in queste settimane per migliorare da questo punto di vista. Le qualità tecniche ci sono e sono innegabili: e questo, in un Milan ridotto così, non può fare altro che bene.

 

Redazione MilanLive.it