Riccardo Montolivo
Riccardo Montolivo (©getty images)

MILAN NEWS – E’ l’uomo che per palloni intercettati o rubati mantiene i numeri più alti fra i calciatori del Milan, per molti nello spogliatoio rossonero resta un punto di riferimento. Ma Riccardo Montolivo continua a nutrirsi di quell’altalenanza di prestazioni che lo fanno considerare in linea generale un elemento sotto la media. I tifosi del Milan non lo hanno mai apprezzato troppo, forse per quel passo lento e mai imprevedibile, forse per la fascia di capitano non adatta alle sue flebili braccia. Eppure il club lo stima a dismisura, visto anche il recente rinnovo triennale di contratto.

La Gazzetta dello Sport, che non ha certo premiato Montolivo in questo inizio di stagione con una media voto di 5,5 a partita giocata, scrive oggi di un centrocampista ancora sotto l’occhio del ciclone, osservato speciale da Vincenzo Montella che vuole capire quanto potrà contare sull’esperto numero 18 milanista. Al tecnico campano piacciono i calciatori che in mezzo al campo abbiano non solo personalità, ma anche una veloce lettura della manovra e idee chiare nel come e dove giocare la sfera, come il suo pupillo David Pizarro ai tempi della Fiorentina.

Ecco perché il destino di Montolivo potrebbe essere insidiato da José Sosa, provato in cabina di regia solo contro il Bournemouth in amichevole, ma apparso più rapido e deciso del capitano rossonero. La concorrenza potrebbe far bene all’ex viola, anche se contro la Sampdoria dopodomani probabilmente i due giocheranno ancora assieme: Montolivo regista e Sosa mezzala, con la speranza che, singoli a parte, il Milan torni a vincere trovando la quadratura giusta.

Redazione MilanLive.it