Silvio Berlusconi
Silvio Berlusconi, Hal Li e Yonghong Li (Photo by XH Sports)

MILAN NEWS – Siamo tutti in attesa del closing che porterà il Milan a diventare di proprietà cinese. Un passaggio di consegne storico che vede Fininvest e Silvio Berlusconi cedere dopo 30 anni.

I cinesi tramite la Sino-Europe Sports Investment Management, società veicolo creata ad hoc, acquisteranno oltre il 99% delle azioni del club. E tramite Bloomberg apprendiamo che essa ha rilasciato le seguenti dichiarazioni in merito alla situazione: “Siamo nella fase finale di acquisizione e abbiamo fornito informazioni sul progetto ai partner finanziari esistenti a alle altre parti interessate, come parte del processo di chiusura che sarà completato alla fine di quest’anno. L’acquisizione dei fondi avrò luogo nel medesimo tempo”.

La raccolta dei soldi necessari a chiudere questo storico affare è dunque ancora in atto, seppur sia in stato avanzato. Difficile che i cinesi siano così sprovveduti da essersi impegnati con Fininvest senza avere la certezza di disporre dei capitali richiesti. Il versamento della caparra da 100 milioni di euro è avvenuta in due tranche e adesso mancano i 420 milioni da versare per concludere l’affare. Entro fine anno tutto dovrebbe essere risolto.

Poi ricordiamo che i cinesi si sono impegnati a investire 350 milioni nel triennio 2017-2019. Soldi che non riguardando solamente il calciomercato, ma anche aumenti di capitale e copertura delle perdite. C’è ottimismo sul buon esito di questa transazione. E Bloomberg fa sapere che l’obiettivo dei cinesi è portare a circa 2,9 miliardi di euro il valore del Milan e il fatturato 500 milioni nel giro di cinque anni. Un piano ambizioso per rilanciare un club blasonato, ma ridimensionato da alcune stagioni.

 

Redazione MilanLive.it