Silvio Berlusconi e Han Li (Photo by XH Sports)
Silvio Berlusconi e Han Li (Photo by XH Sports)

MILAN NEWS – In Cina in questi giorni si celebra l’annuale festa della Luna, nel periodo dell’anno in cui il satellite è più lontano che mai dall’orbita terrestre. Un festeggiamento antichissimo che potrà presto diventare proprio anche del Milan, visto che nelle intenzioni delle parti c’è la chiusura entro qualche mese della trattativa con cui la cordata cinese di Han Li e Yonghong Li acquisirà il 99,93% delle quote rossonere.

Tuttosport quest’oggi ha aggiornato la situazione, che vede la holding Fininvest piuttosto ottimista e serena sui fatti e sulle scadenze prefissate, nonostante da alcune parti del mondo si cominci a nutrire dubbi anche sulla reale composizione della Sino-Europe Sports, il conglomerato che manterrà i fondi destinati ad arricchire e guidare verso nuovi traguardi il Milan. Ad esempio la stampa americana ha parlato di problematiche sul reperire i circa 420 milioni di euro da versare al momento del closing, visto che a parte Yonghong Li, imprenditore dalle buone capacità economiche ma non certo un tycoon internazionale, non vi sono segnali concreti.

La pensa diversamente Fininvest e il presidente Silvio Berlusconi, ormai certo della scelta fatta riguardo alla cessione definitiva alla cordata asiatica. E proprio dalla Cina sono arrivate le ultime rassicurazioni: i tempi, anche se prolungati di qualche settimana, saranno tutto sommato rispettati grazie a partner che hanno già aderito all’affare ed altri che, grazie all’ingresso in Borsa del Milan, saranno sicuramente invogliati a farlo.

 

Redazione MilanLive.it