Vincenzo Montella
Vincenzo Montella (foto acmilan.com)

MILAN NEWSVincenzo Montella alla vigilia di MilanLazio si è concesso ai giornalisti della consueta conferenza stampa. Tanti gli argomenti trattati dall’allenatore rossonero.

SAMPDORIA. Montella è contento dell’atteggiamento dei suoi visto nel match contro i blucerchiati di venerdì: “Il Milan ha fatto una partita maschia nell’ultima mezz’ora e mi è piaciuto l’adattamento alla partita. I ragazzi sono fieri del risultato e questa è una base da cui ripartire. Quando si vince è tutto più bello e si vive in maniera un po’ più leggera“.

SUSO E NIANG. Entrambi sono due calciatori chiavi per il suo stile di gioco e hanno fatto vedere cose molto interessanti a tratti:  “Sono cresciuti e devono continuare a farlo. Mi aspettavo tanto da loro e per ora mi stanno rispondendo alla grande“.

LAZIO. Il mister parla così dei prossimi avversari:  “Partita difficile, dobbiamo affrontarla nel migliore dei modi sia fisicamente che mentalmente. Bisogna mettere in campo il temperamento visto contro la Sampdoria“. E su Simone Inzaghi: “E’ sornione, come le sue squadra, ma poi sa quando è il momento di colpire. Ha a disposizione esterni offensivi forti e veloci, a centrocampo ottime geometrie e in difesa un ottimo difensore come De Vrij. In termini di qualità, la Lazio ha qualcosa in più rispetto alla Samp“.

CONCORRENZA. Montella è contento della risposte delle riserve: “La concorrenza fa sempre bene, dispiace che Luiz Adriano sia poco coinvolto. Gustavo Gomez nei tre minuti contro la Samp è un esempio, perchè anche in tre minuti si può essere importanti“. E, infatti, nessuno è intoccabile: “E’ importante avere risposte da tutti, in campo e in allenamento. Avere solo 11 giocatori su cui contare non credo sia positivo“.

BERLUSCONI. Non ci sono stati contatti telefonici negli ultimi giorni con il presidente: “Non l’ho sentito, ma sento tutti i giorni Galliani che mi trasmette anche la sua presenza”. Il tecnico parla così dell’imminente cambio di proprietà: “Se ne parla da tanto tempo, l’importante è che la società attuale è solida, ne riparleremo fra qualche mese, ora non posso rispondervi. Per ora mi godo questa fantastica società“.

PUNTI IN CLASSIFICA. L’ex Fiorentina è soddisfatto dei punti accumulati finora: “Siamo il linea con quello che stiamo provando a costruire, anche se era da evitare la sconfitta contro l’Udinese“.

BACCA. Il colombiano ha deciso la partita contro la Sampdoria e si è confermato letale sotto porta. Ma i risultati personali sono importanti relativamente per Montella: “Credo che per un attaccante sia importante segnare con continuità e non vincere la classifica marcatori. Io non l’ho mai vinta, ma avevo una media gol altissima, una delle più alte della Serie A. Per Bacca parlano i numeri“.

CENTROCAMPO. La linea mediana del Milan soffre ancora in termini di qualità. Come si può migliorare? Montella spiega: “Il nostro progetto vedo il centrocampo come reparto chiave, per ora sta andando a fasi alterne. Numericamente siamo corti anche per gli infortuni. Sono convinto che possiamo fare di più. Bisogna crescere anche nella continuità nella stessa gara. Questo non è solo un aspetto mentale, ma anche di interpretazione, è un lavoro lungo ma noi qui abbiamo margine di miglioramento”.

ABATE. Il terzino rossonero è stato uno dei più criticati nelle ultime settimane: “Io lavoro per mettere delle cose a posto, l’abbiamo fatto con lui e con altri. Troppo semplice sintetizzare con “spingi meno e difendi di più”. Ma non andiamo troppo nel dettagli. Chi va in panchina? Io (ride, ndr). Bacca e Gomez hanno dimostrato che dalla panchina si può analizzare meglio la partita e fare scelte più lucide“.

RAIOLA E DONNARUMMA. Il rinnovo di contratto di Gianluigi Donnarumma è ormai argomento di discussione. Montella non è preoccupato dalla situazione: “Il Milan vuole continuare il rapporto con lui. Raiola è meridionale, proprio come me e Donnarumma, sa bene che il contratto si farà con o senza di lui. Sa fare bene il suo lavoro come i dirigenti di questo club“.

INFORTUNI. Mattia De Sciglio e Luca Antonelli non sono stati a disposizione per la partita contro la Sampdoria. Montella sulle loro condizioni: “Quando c’è un problema alla testa è giusto riposare per bene, penso rientri dalla prossima. De Sciglio sta bene e si è allenato con il gruppo, dovrebbe essere recuperato“.

MONTOLIVO E LOCATELLI. Il tecnico, infine, ha parlato dei due centrocampisti: “Riccardo non ha bisogno di un turno di riposo. Qualcosa domani cambierò, ma non tutti. I ragazzi in quel reparto hanno fatto tre partite consecutive e quindi c’è bisogno di qualche avvicendamento“. Su Locatelli: “Venerdì è entrato bene, è cresciuto molto fisicamente. Ha personalità ma è equilibrato, ed è anche giovanissimo. Sono contento di lui“.

 

Redazione MilanLive.it