Bandiera cinese
Bandiera cinese (©Getty Images)

MILAN NEWS – Nella giornata di ieri Bloomberg aveva parlato di una documentazione falsa consegnata dai compratori del Milan. La voce era stata poi smentita da un comunicato ufficiale da parte di Fininvest e dei cinesi della Sino Europe Sports. Ma non è finita qui.

Stamattina, infatti, è arrivato un nuovo attacco, stavolta dal Caixin, uno dei giornali più importanti della Cina, ancora contro  gli acquirenti.  Sembra che YongHong Li abbia presentato dei documenti falsi, sempre nell’ambito della trattativa per l’acquisto del club di via Aldo Rossi. Questa indiscrezione, però, non è riferita alla Jiangsu Bank citata da Bloomberg (e che aveva smentito), ma alla Dongguan Bank. Quest’ultima avrebbe ricevuto documentazione falsa.

Un’altra situazione poco piacevole in merito a tutta questa vicenda, in attesa che la holding della famiglia Berlusconi smentisca come fatto con Bloomberg. Speriamo che il closing possa arrivare il prima possibile così da allontanare qualsiasi tipo di dubbio e di perplessità. I cinesi, con i 100 milioni versati della caparra, hanno dimostrato di voler arrivare fino in fondo alla questione. Vediamo cosa succederà nelle prossime settimane. Entro fine anno la vicenda dovrebbe chiudersi.

 

Redazione MilanLive.it