Borja Valero
Borja Valero (©Getty Images)

MILAN NEWS – Sarà uno dei punti forti della Fiorentina che domani sera sfiderà il Milan in casa all’Artemio Franchi in un match dal forte sapore europeo. Borja Valero, esperto centrocampista tuttofare è stato persino desiderio, neanche troppo nascosto, del mercato rossonero recente, visto che Vincenzo Montella avrebbe fatto carte false per portarlo con se’ a Milanello dopo l’ottimo lavoro svolto assieme a Firenze.

Intervistato dalla Gazzetta dello Sport, il 31enne calciatore spagnolo ha anticipato i temi del match contro il Milan avanzando anche diverse preoccupazioni per lo stato di forma positivo dei suoi rivali: “Come si batte il Milan? Con le armi che abbiamo usato anche l’anno scorso. Mettendo in campo la loro stessa qualità e più grinta. Questo è un Milan spietato. Se gli regali un’occasione da gol ti giustizia. Bacca? Tira e la butta dentro. E’ il suo mestiere. Era così anche al Siviglia. Del resto, il Milan lo ha pagato caro per portarlo in Italia. Ma i rossoneri non sono solo Bacca. Mi piace molto Niang. Ha fatto le sue esperienze ed è tornato a Milano al momento giusto. E Donnarumma è un vero talento. In più c’è Montella”.

E proprio il gioco di Montella è l’arma in più del Milan secondo il parere di Borja: “Da quando è arrivato lui il Milan ha un’energia diversa. Alla fine i giocatori sono quelli dello scorso anno. In estate ho letto di un interesse del Milan e anche della Roma. Voci che fanno piacere. Vuol dire che ho fatto qualcosa di buono. Ma al mio procuratore avevo detto che il primo pensiero era quello di restare a Firenze. Quella era la mia volontà e così è stato”.

 

Redazione MilanLive.it