Adriano Galliani
Adriano Galliani (©Getty Images)

MILAN NEWS – Nel futuro Milan cinese non ci sarà spazio per Adriano Galliani. Marco Fassone, amministratore delegato scelto dai compratori, sta ridisegnando la nuova società e lo storico braccio destro di Silvio Berlusconi non dovrebbe farne parte. Sicuramente non farà da consulente. Ma è altrettanto sicuro che non resterà senza calcio. Ecco perché non è da escludere una possibile candidatura a presidente della Lega Serie A, nonostante le smentite (l’attuale ad, a queste indiscrezioni, ha sempre risposto con “ho già dato“).

Secondo quanto scrive La RepubblicaGalliani sta prendendo in seria considerazione un suo ritorno in Lega (ruolo che ha già ricoperto dal 2002 al 2006), ma devono esserci le condizioni giuste. Una di queste è il cambiamento del sistema di governance: attualmente il presidente di Lega non ha molto potere perché a decidere sono i presidenti dei club. Bisogna quindi dare ruolo decisionale al presidente e l’idea di una modifica statuaria in questo senso è già in atto.

Galliani avrebbe sicuramente l’appoggio di molti, come di Enrico Preziosi, Claudio Lotito, Umberto Gandini, Andrea Agnelli e anche di Carlo Tavecchio. Antonio Romei e Andrea Abodi sono gli altri candidati alla presidenza e non hanno intenzione di mollare. In autunno il momento della verità.

 

Redazione MilanLive.it