Fedele Confalonieri
Fedele Confalonieri (©Getty Images)

MILAN NEWS – Il Milan è molto vicino ad un passaggio di consegne storico. Silvio Berlusconi, dopo la bellezza di 30 anni, ha deciso di vendere il club ad una cordata cinese. Per rendere ufficiale la cessione manca soltanto il closing, atteso entro la fine di quest’anno. Fedele Confalonieri, attuale presidente di Mediaset e grande tifoso rossonero, è intervenuto ai microfoni di Milan TV per parlare di questa trattativa.

Penso che i cinesi rilanceranno il Milan, è nel loro interesse. Sono persone serie, è gente lavoratrice e che ha successo. Ben vengano“, le sue parole sulla cordata. Ma quanta malinconia: “Silvio ha 80 anni, io ne ho 79 anni, non è la primavera della nostra vita. E’ ovvio guardarsi indietro e avere malinconia nel pensare ai trionfi come Manchester. Ma anche Istanbul, la peggior sconfitta calcistica della vita, ma eri vivo“.

Intanto Marco Fassone sta lavorando per la costruzione della nuova società e potrebbe esserci finalmente spazio per Paolo Maldini: “Guai a toccare Maldini o Baresi, ma non è così necessario che ci sia una bandiera in società. Non è detto che un grande campione sia anche un bravo dirigente. Comunque ben venga uno come lui. Baresi? Fenomenale come calciatore, un po’ meno da dirigente“. E su Adriano Galliani: “Secondo me è il dirigente più apprezzato d’Europa. Se fosse sul mercato, sono sicuro che i top club farebbero carte false per prenderselo. Spero che nell’organigramma del nuovo Milan ci sia un posto anche per lui“.

Infine, Confalonieri ha detto la sua sull’attuale Milan di Vincenzo Montella: “L’allenatore sembra bravo, poi la politica di fare largo ai giovani è una cosa positiva. Speriamo sia solo l’inizio di un cambiamento. Gli ultimi tre anni sono stati un purgatorio“.

 

Redazione MilanLive.it