Leonardo: “Verdi al Milan dipingeva calcio, ma serviva pazienza”

Simone Verdi
Simone Verdi (©Getty Images)

MILAN NEWSSimone Verdi rappresenta una delle sorprese più interessanti di questo inizio di campionato. Trasferitosi a titolo definitivo dal Milan al Bologna in estate, ha stupito tutti. Nelle prime 6 giornate ha segnato 3 gol e realizzato 1 assist.

Il 24enne attaccante ha margini di miglioramento e chissà se potrà anche conquistare la Nazionale. Intanto si gode il momento e pensa a crescere sotto la sapiente guida di Roberto Donadoni. Se proseguirà sulla strada intrapresa in questo inizio di stagione, potrà togliersi delle belle soddisfazioni.

Leonardo ha avuto modo di conoscerlo al Milan, dove ha anche fatto da dirigente e da allenatore dopo averci giocato. Il Corriere di Bologna è andato a interpellare proprio il brasiliano per parlare di Verdi. Queste le sue prime parole: «Mi piaceva questo ragazzo che nel nostro settore giovanile dipingeva calcio e volli vederlo anche in prima squadra. Sapete, aveva 17 anni e non era facile dargli la continuità della quale aveva bisogno».

In club come quello rossonero non è mai facile attendere che un giovane cresca, concedendogli tempo e anche la possibilità di sbagliare. Soprattutto allora era complicato. Leonardo conferma: «Diciamo che il Milan ha anche altre necessità. E quando sei in prestito, un giorno qua, un giorno là, non è semplice: vivi in una casa che non senti tua e quando vai in campo fai fatica a essere te stesso. Anche perché dove la trovi una squadra che ti valorizza sapendo che a fine anno te ne vai?».

Successivamente l’attuale opinionista Sky Sport spiega un ulteriore fattore che ha aiutato la crescita di Verdi: «Doveva scrollarselo di dosso sia a livello contrattuale che psicologico, finalmente ora ha trovato una dimensione diversa. Fino a quando lasciava il Milan per andare a giocare da un’altra parte in prestito restava un ragazzo del Milan, poi tornava e doveva chiedersi cosa sarebbe successo e dove sarebbe finito l’anno dopo. Ora no, ora finalmente è Verdi del Bologna e basta».

 

Redazione MilanLive.it