Marco Van Basten (Getty Images)
Marco Van Basten (Getty Images)

MILAN NEWS – Un tuffo nel passato quello di Marco van Basten negli ultimi giorni, visto che l’attaccante olandese per seguire vari appuntamenti, anche dovuti al compleanno di Silvio Berlusconi, si è ritrovato a Milano, quella che fu la sua città per vari anni al culmine della sua carriera calcistica. Lo straripante numero 9 olandese, oggi con un incarico nella Fifa, ha respirato nuovamente aria di Milan. Ha incontrato vecchi amici, come Adriano Galliani o Daniele Massaro, ma soprattutto ha risposto alle domande di Milan TV sulla squadra che fu e quella attuale.

Come riporta oggi la Gazzetta dello Sport, l’ex bomber milanista non poteva non ricordare i trionfi dell’era Berlusconi: “Il calcio italiano non è più quello di una volta, un tempo dominava il mondo, i campioni venivano tutti a giocare qui. Il ricordo più bello? La Coppa Campioni dell’89, eravamo i migliori e coronavamo il nostro sogno. Fu il successo più sentito nel periodo con Berlusconi presidente“.

Un pensiero anche sul Milan di oggi e di domani: Montella mi sembra una persona molto intelligente, anche se non seguo molto il calcio italiano, neanche Bacca. Con il cambio di proprietà il Milan può tornare grande, credo che abbia tutto per poter ritornare al top. Un mio incarico futuro in rossonero? No, ormai ho scelto altre strade“.

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it