Adriano Galliani
Adriano Galliani (©Getty Images)

MILAN NEWS – Tra poco il calcio d’inizio di Milan-Sassuolo a San Siro, match valido per la settima giornata di Serie A, prima della sosta per le nazionali. Nel pre-partita, dagli studi di Premium Sport, consueta intervista per Adriano Galliani. Queste le sue dichiarazioni, anzitutto sul suo futuro in vista del closing con i cinesi: “Parliamo di Milan, non di me”. 

Sassuolo competitor per l’Europa: “L’anno scorso sono finiti davanti a noi. Oggi i punti valgono doppio, perché lottiamo per l’Europa. C’è grande distacco con la Juventus e vedremo chi sono gli altri”. 

Sugli italiani in campo oggi tra rossoneri e neroverdi: “Oggi giocano 15 italiani, dovevano essere 16 ma Romagnoli ha subito una botta e verrà sostituito dal paraguaiano Gustavo Gomez. Dovrebbe esserci la regola che chi fa giocare più italiani ha qualche punto in più (ride, ndr). In questo modo giocheranno più italiani sicuramente”.

Su Squinzi e le sue parole di polemica sui cinesi di Inter e Milan: “Le sembra possibile che io possa fare un commento sui cinesi? Moratti ha una passione infinita e di famiglia per l’Inter. Credo che anche qui non posso fare commenti. Sarebbe bello che tornasse presidente”. 

Ancora sul paragone tra il progetto a lungo termine del Sassuolo e quello dei top club: “Il pubblico di Milano non può aspettare. Sono realtà differenti e non si possono paragonare”.

 

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.it