Giorgio Squinzi
Giorgio Squinzi (©Getty Images)

MILAN NEWS – In casa Sassuolo non è stata affatto presa con filosofia la sconfitta di ieri contro il Milan subita in rimonta. Dalle parti della cittadina emiliana arrivano infatti tante proteste nei confronti del sistema, in particolar modo per il rigore negato ai neroverdi su Matteo Politano nel primo tempo e quello dubbio concesso invece ai rossoneri per intervento ai danni di M’Baye Niang nella ripresa.

Dopo le parole scottanti di Eusebio Di Francesco a caldo, nel post-partita di ieri in quel di San Siro, oggi sono arrivati i commenti tutt’altro che pacati di Giorgio Squinzi, patron del Sassuolo. Nonostante la sua nota fede milanista, il presidente emiliano e leader di Confindustria ha avuto parole molto decise e spontanee per commentare a Tuttomercatoweb.com l’andamento del match: “Un ko che fa meno male per via la mia fede calcistica? No, assolutamente. Anzi, mi fa più male degli altri perché è una sconfitta che non è arrivata per demeriti sportivi, maturata sul campo di gioco, bensì per dinamiche e situazioni differenti che non hanno nulla a che fare con lo sport. Non possiamo parlare di un verdetto in linea con quanto visto sul terreno di gioco“.

Il riferimento va sia ai presunti torti arbitrali subiti dal Sassuolo, a detta di Squinzi e della società voluti dall’alto, sia alla prestazione complessiva della squadra ospite che a tratti ha dominato contro un Milan impaurito ma bravo a sfruttare le occasioni e rimontare con grinta dopo un periodo di magra.

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it