Giorgio Squinzi
Giorgio Squinzi (©Getty Images)

MILAN NEWS – A giorni di distanza non terminano le polemiche in casa Sassuolo; la sconfitta subita in rimonta dal Milan ancora brucia, soprattutto per quelle decisioni arbitrali che avrebbero influito sul successo rossonero. La Gazzetta dello Sport ha pubblicato gli ennesimi sfoghi di Giorgio Squinzi, patron del club emiliano ma anche grande tifoso del Milan nonché amico di Silvio Berlusconi per questioni imprenditoriali lontane dal calcio.

Squinzi ha polemizzato in maniera netta per la direzione del sig. Marco Guida, l’arbitro del match di San Siro che a suo dire avrebbe sbagliato su quattro episodi decisivi: “Partita falsata da fatti non attinenti. Almeno quattro episodi non mi convincono. Il rigore non dato per il fallo su Politano, il gol annullato ad Adjapong, il rigore molto generoso per Niang e il fallo su Acerbi nel finale”. In realtà ad onor di moviola soltanto il presunto rigore per il Sassuolo non concesso e quello dubbio dato invece al Milan possono essere considerati episodi contestabili.

La presa di posizione di Squinzi riguarda anche la sua nota fede rossonera: “Quasi quasi mi viene voglia di non essere più tifoso del Milan”. Una provocazione esagerata che però mette in mostra l’amarezza dell’imprenditore bergamasco, il quale resterà supporter del Milan ma per l’ennesima volta si dice tradito e deluso dal sistema calcio italiano.

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it