Curva Sud Milan
Curva Sud Milan (©getty images)

MILAN NEWS – Se c’è un dato realistico che fa intendere come la qualità e il fascino del Milan, almeno su territorio italiano, sia calato sensibilmente negli ultimi anni, quello è il numero di abbonati stagionali per gli spalti di San Siro. Minimi storici per la società rossonera, che ha raccolto entro la scorsa domenica soltanto 12.727 tessere. Un numero piuttosto basso per une delle tifoserie più calde e numerose, capace negli anni d’oro dell’era Fabio Capello di arrivare addirittura a 72 mila abbonamenti.

L’esempio più lampante di una discesa negli inferi per il Milan, come riporta la Gazzetta dello Sport. Numeri tremendi, visto il calo considerevole del 65,8% negli ultimi dieci anni. In questo caso aumentano i tifosi che, settimanalmente, acquistano i biglietti singoli per le partite, ma nonostante ciò per il club è una perdita economica e di immagine, trovando settori spesso semi-vuoti all’interno della Scala del calcio. Toccherà ora alla cordata cinese, che entro fine novembre acquisirà le quote Milan, rimettere le cose a posto.

L’idea è quella di riportare la gente allo stadio nel modo più ovvio possibile: investendo soldi su grandi acquisti, come fece l’effetto Zlatan Ibrahimovic sulla campagna abbonamenti del 2010. Ed anche il progetto di un nuovo stadio di proprietà potrebbe essere la soluzione giusta, visto che l’idea di vedere il Milan in un impianto più raccolto e moderno, ma soprattutto completamente di stampo rossonero, attirerebbe anche i più scettici. La speranza dunque è che la cordata Sino-Europe Sports sappia agire anche per riportare la gente a seguire il proprio Milan come un tempo.

Redazione MilanLive.it