Vincenzo Montella
Vincenzo Montella (©Getty Images)

MILAN NEWS – Il Milan ha sconfitto in amichevole il Chiasso per 5-0. Buona prova dei rossoneri, in gol Gianluca Lapadula (doppietta), M’Baye Niang (autore anche di 4 assist), Andrea Poli e Luiz Adriano. Questa l’analisi nel post-partita di Vincenzo Montella ai microfoni di Sky Sport 24 e dei giornalisti presenti. Anzitutto il primo pensiero è rivolto al recente infortunio di Riccardo Montolivo: “Siamo assolutamente dispiaciuti per Riccardo perché stava bene ed era fondamentale per noi. Sarà una perdita importante per noi e gli siamo particolarmente vicini. Sono certo che avrà la forza di tornare più forte di prima. Tanto dispiacere e sgomento per la squadra al momento del suo infortunio”. 

Sulla prestazione del potenziale sostituto di Montolivo in mezzo al campo, José Sosa: “Su Sosa ci stavamo lavorando da tempo, ma purtroppo serve molto tempo per inserirlo negli schemi. Ha le caratteristiche per farlo, ma bisogna capire con quanta efficienza. Suso provato davanti la difesa? Era solo per fare giocare Sosa più sul suo ruolo. Facciamo fatica con i cognomi (ride, ndr). Debutto di Locatelli contro il Chievo? Va gestito con parsimonia e senza fretta. Doppio mediano? Non abbiamo le caratteristiche al momento perché non ci sono in rosa 4 giocatori (due titolari e due riserve, ndr)”. 

Un commento sui singoli Gianluca Lapadula, autore di una doppietta, e Leonel Vangioni, che ha giocato per tutti e 90 minuti: “Ha fatto bene e ha affrontato il match con serietà, così come tutta la squadra. Faccio complimenti ai ragazzi perché non era facile affrontare una partita in questa fase. Hanno dimostrato cosa vuol dire indossare la maglia del Milan. Vangioni? Difficile fare delle valutazioni, ha fatto la sua partita. Non è facile inserirlo nel campionato italiano, soprattutto per lui che è un difensore”.

Sul prossimo avversario in campionato dei rossoneri, il Chievo Verona: “Giocheremo contro una squadra molto italiana, sia come esperienza che come interpretazione del match.  Hanno i nostri stessi punti in classifica quindi e stanno molto bene. Sanno benissimo come far giocar male gli avversari”.

Sul debutto con la maglia dell’Italia per Alessio Romagnoli: “Debutto positivo, ero allo stadio e da lì si riesce ad analizzare meglio il tutto. Gli faccio i miei complimenti per l’ottima prestazione. Ora pensi alla prossima partita con l’Italia e poi tornerà da noi”.

Infine una battuta anche su Paolo Maldini: “Non posso parlare di società futura. Io mi rapporto con i dirigenti odierni che hanno fatto grande il club. Posso solo dire che Paolo è una persona straordinaria e seria, poi non sono valutazioni che posso fare”.

 

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.it