Silvio Berlusconi e Yonghong Li
Silvio Berlusconi e Yonghong Li (Photo by Xh Sports)

MILAN NEWS – Dal blog The Insider di Carlo Festa, giornalista de Il Sole 24 Ore, giungono novità sulla cessione del Milan.

Viene indicata nel 20 ottobre una data di scadenza per aver totale visibilità sul consorzio di investitori cinesi. Fino a quel giorno ci saranno le ultime discussioni inerenti i soggetti coinvolti, a partire dalle banche asiatiche. Siamo al rush finale ormai. E pare che Yonghong Li stia discutendo con la China Citic Bank, uno dei maggiori gruppi bancari cinesi, per farsi finanziare una parte dei 420 milioni di euro necessari per concludere l’operazione. Per adesso sono stati versati i primi 100 a Fininvest, rispettando le scadenze fissate. L’accordo con Citic non è stato ancora raggiunto, pare, ma le parti sono al lavoro.

Festa scrive che l’eventuale discesa in campo di questo colosso bancario rappresenterebbe una prova ulteriore della futura quotazione del Milan in Borsa. Infatti esso già ai tempi della trattativa con Mr Bee Taechaubol era stato coinvolto e si sarebbe occupato dell’Ipo. Il riassetto del club rossonero sembra una pura operazione finanziaria e Yonghong Li in Cina è stato criticato per essere un personaggio abituato a operare come prestanome e con false garanzie bancarie.

All’interno della cordata ci saranno 7-8 soggetti, che ci metteranno solo parte dei 420 milioni, mentre il resto arriverà dai prestiti di un pool di banche: con quali garanzie difficile dirlo. L’obiettivo sarà poi quotare il club in Borsa entro qualche anno.

 

Redazione MilanLive.it