Mauro Tassotti
Mauro Tassotti (©Getty Images)

MILAN NEWSMauro Tassotti, attuale vice-allenatore dell’Ucraina di Andriy Shevchenko, ha rilasciato un’intervista ai microfoni di Sportitalia in cui analizza alcuni temi relativi al Milan. Anzitutto sulla fine dell’era Silvio Berlusconi e sull’imminente ingresso dei cinesi: “Dispiace non avere più la famiglia Berlusconi, soprattutto a noi che abbiamo vissuto tutta la sua epopea. Cinesi? Penso che sarebbe giusto sospendere i giudizi sulla nuova società. Non si hanno molte informazioni, ma chi decide di investire e prendere una società come il Milan, penso che lo faccia per renderla vincente”.

Al momento non c’è alcuna volontà di tornare al Milan, dopo tanti anni passati tra dirigente e calciatore: “Sto facendo una bella cosa con l’Ucraina, ma il Milan rimarrà sempre nel mio cuore”.

Infine un commento anche sul ‘nuovo’ Milan dei giovani che sta nascendo con Vincenzo Montella in panchina: “Aspettiamo e vedremo cosa succederà. Penso comunque che il fatto di inserire così tanti giovani all’interno della squadra sia molto importante. Ce ne sono molti nella prima squadra come Donnarumma, Calabria, Locatelli o lo stesso Antonelli che è cresciuto nelle nostre giovanili”.

 

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.it