Roberto Maroni (Getty Images)
Roberto Maroni (Getty Images)

MILAN NEWS – Intervistato quest’oggi dalla Gazzetta dello Sport, il governatore della Lombardia Roberto Maroni ha parlato di molte questioni relative allo sport della regione, dalla proposta per Milano alle Olimpiadi 2028 fino alla questione stadio San Siro lanciata ieri dal sindaco Beppe Sala.

Maroni, grande tifoso del Milan, ha parlato soprattutto dell’avvento dei cinesi, che dopo l’Inter dovrebbero controllare anche lo storico club rossonero: “I cinesi? Non mi straccio le vesti, spero che portiano almeno tanti soldi. Dei cinesi dell’Inter mi interessa poco francamente…Penso più a quelli del mio Milan, ma sono perplesso, temo che facciano solo investimenti per trarne profitto. Il no di Maldini? Un peccato, ma anche un brutto segnale. Credo volessero una bandiera per dare copertura ad un’operazione non di rilancio, loro sono più interessati al marketing, meno alla passione dei tifosi“.

Sulla questione San Siro ecco l’idea del governatore: “Io credo di più agli stadi privati, il mondo ci dice che quello è il futuro. Il Milan ci stava provando e c’era anche lo spazio adatto a disposizione al Portello, accanto a Casa Milan. Poi invece hanno cambiato opinione aprendo un contenzioso con l’Ente Fiera e ora Berlusconi ha addirittura ceduto la società. In assenza della soluzione migliore, quella di Sala che punta a utilizzare al meglio San Siro è una buona proposta. Un nuovo stadio del Milan? Lo intitolerei a Cesare Maldini, una bandiera per i rossoneri e la Nazionale“.

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it