Milan Lazio
Milan-Lazio (©Getty Images)

MILAN NEWS – L’infermeria di Milanello negli ultimi giorni post- sosta per le nazionali si è arricchita di due nuovi ospiti: Keisuke Honda bloccato da un problema alla caviglia e Davide Calabria per affaticamento muscolare, entrambi rientrati con acciacchi agli impegni internazionali. Salgono a sette dunque i calciatori indisponibili per Vincenzo Montella, addirittura otto se si conta un Carlos Bacca che oggi a Verona non partirà dall’inizio perché stanco dai viaggi intercontinentali tra Milano e la Colombia.

Ma sarà comunque un Milan competitivo e coerente con la propria filosofia tattica quello che oggi alle 20,45 darà battaglia al Chievo, in uno scontro diretto per l’Europa quasi paradossale se si vanno a leggere i commenti ed i pronostici di inizio stagione riguardanti le due contendenti. E ciò rende l’incontro ancor più interessante e gradevole del previsto.

Chievo Verona-Milan, le probabili formazioni

Le probabili formazioni della Gazzetta
Le probabili formazioni della Gazzetta

La Gazzetta dello Sport come al solito ha pubblicato le probabili formazioni del match in questione; il Milan come detto è privo di alcuni calciatori importanti ma insisterà sul 4-3-3, modulo che mister Montella considera al momento intoccabile. Le novità saranno Manuel Locatelli e Gianluca Lapadula, lanciati entrambi dal 1′ minuto rispettivamente come regista difensivo e centravanti nel tridente. Per il resto scelte quasi obbligate, con Abate e De Sciglio unici terzini affidabili e disponibili, con Alessio Romagnoli che rientrerà dall’inizio dopo lo stop con il Sassuolo e con le due ali Suso e M’Baye Niang come al solito ad agire al fianco della prima punta.

Il Chievo di Rolando Maran risponderà con un 4-3-1-2 molto mobile e duttile, ma dovrà fare a meno di due titolarissimi: il centrale Bostjan Cesar ed il centrocampista Perpim Hetemaj, tutti e due infortunati. Sarà una formazione piena di esperienza e di gregari, soprattutto in difesa dove spiccherà un’età media vicina ai 35 anni (il più giovane è Cacciatore, classe ’86). Occhio soprattutto a Valter Birsa, ex di turno che in questa stagione davanti al pubblico amico ha già punito con una doppietta pazzesca l’Inter alla prima giornata di campionato.

 

Redazione MilanLive.it