Adriano Galliani
Adriano Galliani (©Getty Images)

MILAN NEWSAdriano Galliani al termine di Milan-Pescara 1-0 si è concesso ai microfoni del canale tematico Milan TV.

Il dirigente rossonero è partito commentando il successo della squadra di Vincenzo Montella: “Aver conquistato 22 punti in 11 partite è tanta roba. Siamo terzi a un punto dalla seconda. Oggi abbiamo faticato contro un Pescara che ci ha messo in difficoltà con il suo calcio propositivo.  Abbiamo comunque colpito due pali. Bisogna essere felici della vittoria, d’ora in avanti giocheremo una volta a settimana“.

Galliani successivamente è passato a parlare dei nuovi acquisti visti oggi in campo: “Pasalic è un buon giocatore, di talento assoluto. Ha avuto un po’ di infortuni. Sosa ha piedi buoni e lo ha dimostrato“. Poi ha messo in evidenza le assenze con cui il Milan deve fare i conti: “Avevamo fuori 7 giocatori e Niang ha recuperato all’ultimo. Abbiamo out tre centrocampisti che possono essere titolari come Mati, Montolivo e Bertolacci“.

Successivamente si è tornato a parlare del suo futuro e del fatto che non avrà altri ruoli nel club, come ha detto nel pre-partita: “Bisogna avere rispetto della mia carriera. Con Fassone ho un buon rapporto, ognuno nomina l’a.d. che preferisce. Io ho solamente detto che non sono disponibile a restare con altri incarichi diversi da quello occupato negli ultimi 30 anni“.

Galliani ha commentato la sostituzione di Carlos Bacca, che non l’ha presa bene: “Non ho visto l’episodio. Non so cosa abbia detto, però penso sia tutto normale”. Aneddoto su M’Baye Niang: “Stanotte aveva 39,5 di febbre, ma ha detto che voleva giocare ed è un buon segnale“.

Non può mancare un commento su Gianluigi Donnarumma, anche oggi miracoloso: “E’ un fenomeno, la parata di oggi ricorda quella contro la Juventus. Siamo stati bravi a prenderlo. E mi complimento con me stesso per aver imposto il preparatore Alfredo Magni a tutti gli allenatori. E’ bravissimo“.

Infine a Galliani viene chiesto se i tifosi del Milan possono sognare la Champions League: “Non so, difficile rispondere. Non so cosa succederà. Godiamoci questi punti e proviamo a fare un buon risultato a Palermo per andare alla sosta tranquilli. Con 2 punti a partita si va in Champions, ma non è semplice mantenerli“.

 

Redazione MilanLive.it