Marco Fassone
Marco Fassone (©Getty Images)

MILAN NEWS – Sono cento i milioni promessi, dopo i primi dialoghi mesi fa con Fininvest e Silvio Berlusconi, dalla cordata cinese utili per rinforzare il Milan sul mercato. Nel piano stabilito sulla carta dal consorzio guidato da Sino-Europe Sports dovrebbe esserci un esborso simile per cominciare ad investire nella squadra rossonera e prepararla ad un salto di qualità importante. Ma molto dipenderà anche dagli introiti che il club riuscirà ad ottenere a livello internazionale.

Per tal motivo il viaggio di Marco Fassone in Cina diventa assolutamente fondamentale; il futuro direttore del Milan, scelto con largo anticipo dal consorzio cinese, è volato nel continente asiatico per alcuni appuntamenti chiave che dovrebbero dare il via alle strategie tecnico-finanziarie della nuova proprietà. Secondo quanto afferma oggi il Corriere dello Sport, Fassone avrebbe in programma diversi meeting in particolar modo con sponsor e possibili partner interessati ad affiancare il nome del Milan sul mercato europeo ed occidentale.

L’intento del futuro a.d. è quello di ottenere contratti o per lo meno accordi preliminari in esclusiva che possano da subito aumentare il fatturato del Milan; una soluzione che di conseguenza porterebbe anche ad un aumento del budget riservato al mercato per il primo anno di gestione. Poter spendere più di 100 milioni di euro nel 2017 sarebbe sicuramente un’importante chance per il club rossonero che potrebbe davvero costruire una squadra competitiva per tornare a lottare per Scudetto e Champions League.

 

Redazione Milanlive.it