Paolo Maldini
Paolo Maldini (©Getty Images)

MILAN NEWSCesare Maldini ci ha lasciati lo scorso aprile, ma continua ad essere molto presente nei nostri cuori. Per lui è arrivato, stamattina, un riconoscimento molto importante: l’ex calciatore e allenatore del Milan, infatti, è fra i 16 nuovi iscritti delle personalità che hanno dato lustro alla città di Milano. La cerimonia si è tenuta al Famedio del cimitero Monumentale del capoluogo lombardo e ha partecipato Paolo Maldini, figlio di Cesare e altro storico simbolo dei colori rossoneri.

Mio padre è di origine triestina ma una parte della sua vita l’ha vissuta qua a Milano e questo è un riconoscimento che fa onore a lui e alla famiglia“, le parole dell’ex terzino riportate da ANSA. “E’ arrivato a Milano che aveva 21 anni e ha passato i momenti più belli della sua vita qui. Ha conosciuto sua moglie, ha fatto una famiglia e si è realizzato in quello che sognava di fare. E’ stata veramente la sua città. Amava Milano, l’ha sempre considerata casa sua“.

Paolo, a Milan TV, ha poi aggiunto: “Mio padre è sempre stato molto schietto e diretto, ma aveva una grande bontà d’animo. Aver lavorato in Nazionale lo aiutato a farsi apprezzare anche dai tifosi non milanisti”.

 

Redazione MilanLive.it