Mati Fernandez
Mati Fernandez (foto acmilan.com)

MILAN NEWS – La sua avventura rossonera sarebbe dovuta cominciare nel mese di settembre, dopo la fine di un’intensa sessione di mercato estiva. Invece per Mati Fernandez il vero esordio a Milanello è arrivato in settimana, quando finalmente ha cominciato ad allenarsi con il gruppo e far conoscere le proprie abilità. Il centrocampista tuttofare cileno è l’ultimo, e forse il più utile, degli acquisti effettuati in estate da Adriano Galliani e finalmente, dopo un paio di mesi in infermeria, è pronto a mettersi a disposizione.

Come scrive oggi la Gazzetta dello Sport, Mati Fernandez è una sorta di pupillo del tecnico Vincenzo Montella: è stato proprio quest’ultimo a caldeggiarne l’ingaggio, avendo saputo che la Fiorentina ne avrebbe fatto a meno e sarebbe stata pronta a cederlo senza grossi esborsi in cambio. Il classe ’86 nato a Buenos Aires ma di origine cilena ha sempre avuto un gran feeling con Montella nei tempi della ‘viola’: il mister campano lo ha utilizzato come jolly del centrocampo, al posto di Aquilani o Borja Valero, rilanciandone anche una carriera che dopo l’esperienza in Portogallo sembrava ormai in decadenza.

Ora sarà interessante quando Mati Fernandez avrà l’opportunità di esordire con la maglia del Milan e soprattutto in quale ruolo; quello più probabile è da mezzala di centrocampo, ma in quelle zone appare difficile spodestare gente come Kucka e Bonaventura. Possibile anche un cambio di modulo, inserendo un centrocampista in più, oppure sperimentare la qualità tecnica di Mati sulle corsie laterali. Ma l’importante è che i rossoneri abbiano (ri)trovato una risorsa importante e d’esperienza per il reparto mediano.

Redazione MilanLive.it