PALERMO, ITALY - NOVEMBER 06: Alessandro Diamanti (L) of Palermo and Andrea Poli of Milan compete for the ball during the Serie A match between US Citta di Palermo and AC Milan at Stadio Renzo Barbera on November 6, 2016 in Palermo, Italy. (Photo by Tullio M. Puglia/Getty Images)
Mazzoleni osserva il contrasto Poli-Diamanti (©Getty Images)

MILAN NEWS – Prestazione non troppo positiva quella del sig. Paolo Mazzoleni, arbitro ieri del match tra Palermo e Milan vinto 2-1 per i rossoneri. L’impressione è che il direttore di gara non abbia influito direttamente sull’andamento del match, ma un paio di occasioni lasciano qualche dubbio soprattutto ai padroni di casa.

Emblematico ciò che succede nella ripresa all’interno dell’area del Milan: Mazzoleni sorvola su un doppio intervento presumibilmente falloso dei rossoneri sugli attaccanti del Palermo. Prima Juraj Kucka interviene in maniera non ortodossa per stoppare il tiro di Nestorovski, il quale sbilanciato perde palla. L’azione prosegue e Bruno Henrique viene fermato fallosamente (intervento piuttosto chiaro) da Gabriel Paletta. Il direttore di gara non fischia in nessuna delle due occasioni facendo adirare il pubblico del ‘Barbera’. Soprattutto il secondo contrasto, secondo il Corriere dello Sport, poteva essere sanzionato con il penalty.

Per il resto poche sbavature: i due gol del Milan sono regolari, visto che sulla marcatura di Suso c’è Posavec che perde il pallone scontrandosi con il suo compagno di squadra Aleesami e non con un avversario. Regolare la posizione di Gianluca Lapadula in occasione del colpo di tacco del 2-1 finale. Non c’è invece il rigore su tiro di Hiljemark ribattuto a braccia chiuse e vicine al corpo di Giacomo Bonaventura.

https://www.youtube.com/watch?v=hjuEcNMF7gA

Redazione MilanLive.it