Milan Badelj
Milan Badelj (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – Non è più una novità il forte interesse, ricambiato, del Milan nei confronti di Milan Badelj della Fiorentina. La destinazione rossonera è molto gradita al centrocampista della Fiorentina, che ha intenzione di lasciare il capoluogo toscano già a gennaio. La situazione fra lui e la società è arrivata ormai al limite e i fischi dei tifosi nei suoi confronti non hanno fatto altro che peggiorare le cose.

Il croato ha un contratto in scadenza nel 2018, l’ipotesi rinnovo è sempre più lontana e i viola hanno la necessità di vendere per fare cassa. A Vincenzo Montella piace molto, ma prima di qualsiasi discorso bisognerà capire quali sono i piani dei nuovi proprietari.

Calciomercato Milan, Badelj e l’Articolo 17

Badelj piace molto anche alla Roma di Luciano Spalletti, ma non mancano gli estimatori anche all’estero: il Chelsea di Antonio Conte, in particolare, ma anche qualche tedesca (in Germania ha già giocato con l’Amburgo). Il Milan però è decisamente in pole position. Secondo quanto scrive Calciomercato.it, se a gennaio non ci sarà la possibilità di separare la sua strada da quella della Fiorentina, il croato, insieme al suo agente, potrebbe prendere in considerazione l’Articolo 17, cioè quella procedura che permette ad un calciatore, con un contratto di durata superiore ai tre anni, di svincolarsi alla fine del terzo anno.

Una soluzione che la Fiorentina, e anche lo stesso Badelj, vorrebbero comunque evitare. La società viola lo ha inizialmente valutato 15 milioni, ma la richiesta potrebbe diventare più morbida, anche perché il contratto scade nel 2018 e c’è la necessità di vendere per evitare che la situazione peggiori e perderlo ad un prezzo più basso, se non addirittura a zero (in caso di Articolo 17). Il Milan deve approfittarne se davvero vuole il calciatore. Tutto sarà più chiaro fra qualche settimana, quando Marco Fassone incontrerà Montella e Massimiliano Mirabelli per pianificare la campagna acquisti del 2017.

 

Redazione MilanLive.it