Bandiera cinese
Bandiera cinese a Pechino (©Getty Images)

MILAN NEWS – Più ci si avvicina al tanto atteso closing, maggiormente i quotidiani nostrani ed internazionali svelano nuove indiscrezioni sulla composizione del nuovo Milan, che sarà diretto e finanziato da una proprietà cinese nuova di zecca.

Come sostiene oggi il Corriere della Sera, la cordata guidata da Yonghong Li e dal suo braccio destro Han Li, si è letteralmente snellita rispetto ai primi auspici. Inizialmente si parlava della partecipazione di 7-8 aziende cinesi pronte ad entrare nel consorzio più un paio di istituti di credito che avrebbero donato le giuste garanzie economiche per l’operazione.

Oggi invece la realtà è ben diverse: Sino-Europe raccoglierà investimenti più grandi ma meno numerosi, puntando sulla forza economica di massimo 4-5 società.

Oltre agli investimenti di Yonghong Li in persona e di Haixia Capital (società legata al Governo cinese) arrivano conferme sulla partecipazione ‘pesante’ di Ping An Insurance, colosso assicurativo della Cina, una delle società più floride nel suo campo almeno per quanto riguarda le latitudini orientali. La lista definitiva degli investitori è già nota a Marco Fassone, futuro a.d. del club rientrato da poco proprio dalla Cina, mentre sarà consegnata agli uffici Fininvest assieme al saldo definitivo da 420 milioni.

Redazione MilanLive.it