Rodrigo Caio e Wellington Silva
Rodrigo Caio in scivolata su Wellington Silva (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – Tra i tanti nomi emersi in questi mesi per rinforzare la rosa a disposizione di Vincenzo Montella, c’è quello di Rodrigo Caio. Si tratta di un difensore centrale classe 1993 attualmente in forza al San Paolo. La scorsa estate Adriano Galliani aveva provato ad acquistarlo, ma la richiesta economica del club sudamericano era troppo alta per le casse del club.

Con l’imminente ingresso in società dei cinesi, non è difficile pensare che ci possa essere una nuova offerta. Massimiliano Mirabelli infatti conosce bene il calciatore, già segnalato alla dirigenza dell’Inter qualche stagione fa. Tra i rinforzi che chiederà Montella c’è sicuramente un difensore centrale di livello.

Calciomercato Milan, concorrenza agguerrita per Rodrigo Caio: spunta lo Zenit

Attualmente il suo valore si aggira almeno intorno ai 15 milioni di euro, ma la concorrenza comincia a mettere paura al Milan. Siviglia, Napoli, Paris Saint Germain e Manchester United sono da tempo sulle sue tracce, e negli ultimi giorni va registrato anche l’interesse dello Zenit San Pietroburgo. A riportarlo è il quotidiano online Sambafoot, il quale aggiunge che i contatti tra le parti sono già avviati. Si parla anche di un’offerta che si aggirerebbe intorno ai 14 milioni di euro.

Il contratto con il club brasiliano scadrà nel giugno 2018, quindi non dovrebbero chiedere una cifra altissima per il cartellino, ma il rischio attuale è che durante il mercato di riparazione si possa scatenare un’asta che potrebbe alzare in maniera considerevole il prezzo d’acquisto.

Il nome di Rodrigo Caio sarebbe l’ideale: giovane, dalle ottime prospettive e soprattutto con passaporto comunitario. È uno dei tre giovani talenti sui quali il Milan ha messo gli occhi. Un suo arrivo a gennaio inoltre risulterebbe più che positivo, in quanto avrebbe modo di conoscere l’ambiente e cominciare ad adattarsi ai nuovi compagni. Non sarà facile inserirlo subito durante la stagione in corso, ma certamente sarebbe utile e pronto per quella successiva.

 

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.it