Carlos Bacca
Carlos Bacca (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – Il momento negativo di Carlos Bacca alimenta inevitabilmente delle voci inerenti una sua possibile cessione. Ovviamente, però, è presto per pensare che il Milan a gennaio si liberi del proprio capocannoniere.

Cedere il centravanti colombiano imporrebbe l’acquisto di un sostituto di pari livello, dato che difficilmente i rossoneri resterebbero con l’inesperto Gianluca Lapadula e un Luiz Adriano in declino. A Vincenzo Montella servirebbe un bomber che, oltre a segnare, sia funzionale al gioco di squadra.

Calciomercato Milan, Mirabelli propone Bacca a Giuntoli

Bacca, a secco di gol da cinque partite, viene criticato perché partecipa poco alla manovra. Inoltre, a volte sbaglia passaggi e stop abbastanza semplici. Però in area di rigore se ha l’occasione giusta è un vero killer. Spesso ha segnato alla prima chance avuta. E’ un cecchino, non si può negare. Ma fatica quando il gioco non lo premia e lui non riesce a dare un contributo.

Nelle passate settimane si era parlato di un interesse del Paris Saint Germain per il colombiano. A Parigi ad allenare c’è Unai Emery, tecnico che conosce molto bene il 30enne attaccante. I due hanno lavorato insieme due anni nel Siviglia, altro club che sta pensando al giocatore. Gli andalusi, secondo quanto emerso dalla Spagna, stanno riflettendo sull’operazione.

Secondo quanto rivelato da Il Mattino, il futuro direttore sportivo rossonero Massimiliano Mirabelli sarebbe pronto a liberarsi di Bacca già a gennaio. Inoltre, avrebbe parlato con il collega Cristiano Giuntoli del Napoli. La società partenopea cerca un nuovo centravanti, per sopperire all’assenza di Arkadiusz Milik. Lo stipendio alto (circa 4 milioni di euro netti), però, frena gli azzurri in questa operazione. Per un vice del polacco non intendono investire una somma eccessivamente elevata. Il Milan vuole almeno 25 milioni per il proprio numero 70, mentre Aurelio De Laurentiis non sembra voler spendere più di 20 milioni per un rinforzo nel reparto offensivo.

 

Redazione MilanLive.it