Adriano Galliani Silvio Berlusconi
Adriano Galliani e Silvio Berlusconi (©Getty Images)

MILAN NEWS – Quella che inizia oggi sarà una settimana molto importante dal punto di vista burocratico per il Milan e soprattutto per il celebre passaggio di consegne che vedrà il club finire nelle mani della cordata cinese. I passaggi fondamentali saranno rappresentanti dalle due convocazioni per l’Assemblea dei soci, che secondo l’articolo 10 dello statuto sociale Milan devono essere decise e comunicate almeno 15 giorni prima dell’effettivo svolgimento sia sulla Gazzetta Ufficiale sia sugli organi di informazioni predisposti.

Come scrive oggi Tuttosport arrivano conferme sulle due date prestabilite per prima e seconda convocazione: il 2 dicembre dovrebbero riunirsi i soci nella sede di Casa Milan per deliberare il passaggio di proprietà, con Fininvest che ha in realtà già dato l’ok da tempo agli investimenti di Sino-Europe Sports. Pochi giorni dopo la prima convocazione dovrebbe essere ratificato l’assegno da 420 milioni di euro, cifra pattuita (dopo la caparra da 100 milioni) come saldo necessario per impadronirsi del 99,93% delle quote Milan.

Nella seconda convocazione, prevista invece per il 13 dicembre, dovrebbero arrivare sia le firme del closing con i cinesi, pronti così a sbarcare a Milano ufficialmente come nuovi proprietari, sia la nomina della dirigenza e del CdA nuovo di zecca. Marco Fassone sarà il primo dirigente designato, come amministratore delegato, a raccogliere l’eredità di Adriano Galliani.

 

Redazione MilanLive.it