Stevan Jovetic (Getty Images)
Stevan Jovetic (Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – C’era una volta il Milan che aveva tra le proprie fila un montenegrino con la maglia numero 10 sulle spalle, era un certo Dejan Savicevic, detto ‘il Genio’, fenomeno puro che negli anni ’90 fece impazzire le difese di mezzo mondo e riuscì a vincere praticamente qualsiasi trofeo con la maglia rossonera.

Oggi ad avere un dieci di origine montenegrina è la squadra rivale, l’Inter, visto che Stevan Jovetic, uno dei maggiori talenti del calcio balcanico, gioca da due anni con i nerazzurri. Tracce ben diverse quelle lasciate da Savicevic e dal suo giovane erede, visto che dopo una partenza super a San Siro si è spento, perdendo la fiducia sia di Roberto Mancini sia di Frank de Boer, con quest’ultimo che non lo ha mai utilizzato dal 1′ minuto.

Calciomercato Milan, torna di moda l’idea Jovetic

Eppure una stella calante come Jovetic può vantare ancora alcuni estimatori importanti. Ed il caso vuole che tale stima arrivi proprio dal Milan, dall’altra sponda dei Navigli. Il club rossonero apprezza in realtà da sempre il ragazzo classe ’89, esploso nella Fiorentina che da giovanissimo fu abile nel portarlo in Serie A e lanciarlo con la giusta cautela. Già nell’agosto scorso, a mercato quasi chiuso, Jovetic fu cercato dal Milan. Adriano Galliani però non riuscì a trovare un accordo con i rivali interisti.

L’affare si può rinverdire però a gennaio secondo le indiscrezione della Gazzetta dello Sport. Vincenzo Montella apprezza le qualità di ‘Jo-Jo’ e nel suo primo anno da allenatore alla Fiorentina creò un legame molto stretto con il montenegrino, trasformandolo in un attaccante abile a far gol e allo stesso tempo non dare punti di riferimento agli avversari. L’ingaggio di Jovetic sarebbe utile anche per cambiare schema offensivo, magari unendo la qualità sotto porta di Carlos Bacca alla fantasia improvvisa dell’attuale dieci interista. L’ex Partizan Belgrado può dare più fantasia e imprevedibilità al reparto d’attacco.

https://www.youtube.com/watch?v=ExDdrDut9gE

Redazione MilanLive.it