Juraj Kucka
Juraj Kucka (©Getty Images)

MILAN NEWS – Il derby si avvicina e la tensione sale sempre di più. Milan-Inter sarà una vera e propria battaglia, proprio come l’ha presentata Juraj Kucka in un’intervista di qualche giorno fa. Lo slovacco, che ha partecipato ad un evento a Casa Milan insieme a Gianluca Lapadula, ha parlato ancora del match di domenica: “È sicuramente una partita speciale, indimenticabile per l’atmosfera che si crea con lo stadio pieno, ma non è la partita più importante perché lo sono tutte. Sarà un match difficile anche per via della sosta per le nazionali. Non sarà la tattica a fare la differenza, perché sarà una battaglia”, ha detto a Milan TV.

Ogni derby è sempre una partita a sé ed è difficile fare previsioni: “Si parte dallo 0-0, ma noi vogliamo vincere questa partita e dobbiamo fare il massimo per portare a casa i tre punti. Mi piacerebbe fare un gol, sarebbe il primo in una stracittadina. Icardi è un gran giocatore, ma noi dobbiamo stare attenti a tutta la squadra. Non abbiamo paura della loro voglia di rivalsa dopo un periodo negativo”.

In questi mesi, i rossoneri sono cresciuti molto, partita dopo partita. Ma c’è ancora da lavorare: “Come ha detto Abate dobbiamo migliorare nel chiudere le partite, non possiamo rischiare di farci raggiungere come è successo a Palermo. È una questione di testa. Ma il fatto di essere a portare a casa i tre punti è sintomo che siamo un grande gruppo. Siamo molto contenti di quello che stiamo facendo e dobbiamo continuare su questa strada, partendo proprio dalla sfida con i nerazzurri”.

I tifosi spera che ad essere protagonisti possano essere Carlos Bacca e Gianluigi Donnarumma: “Carlos è sempre stato abituato a segnare. Ha fame di gol per questo non è facile per lui questo periodo. Speriamo si sblocchi, magari proprio nel derby. Gigio è un ragazzo con la testa sulle spalle, ma non sono io a dovergli dare dei consigli. Sono contento che sia qui”.

 

Redazione MilanLive.it