Bandiera cinese
Bandiera cinese a Pechino (©Getty Images)

MILAN NEWS – Il fatto che Sino-Europe Sports abbia fissato nel 13 dicembre la data del closing, non sembra rasserenare la situazione inerente la cessione del Milan.

Da più fonti si parla di autorizzazioni che da Pechino devono ancora arrivare per sbloccare il versamento dei 420 milioni di euro dal fondo cinese a Fininvest. Un ostacolo importante, che rischia di causare un rinvio del closing stesso. Sia La Repubblica che La Stampa non escludono questa ipotesi. Si rischia, dunque, di andare oltre la data prefissata.

Su La Stampa leggiamo testualmente: “L’ipotesi rinvio è possibile solo nel caso le autorizzazioni dovessero arrivare proprio negli ultimi giorni utili, altrimenti tutto tornerebbe in discussione e nella migliore delle ipotesi andrebbero ridiscusse le penali”.

Ma per evitare che si arrivi proroghe, non è escluso che i cinesi possano ricorrere a un piano B per chiudere l’operazione Milan. Il Corriere della Sera scrive che Sino-Europe potrebbe ricorrere a una fideiussione da parte di una banca europea, in attesa delle autorizzazioni da Pechino. Una strategia che potrebbe scongiurare il rinvio del closing. Ormai siamo alle ultime settimane di questa intricata vicenda e si spera che tutti fili per il verso giusto, anche perché i tifosi hanno quasi perso la pazienza.

 

Redazione MilanLive.it