Filippo Galli
Filippo Galli (©Getty Images)

MILAN NEWS – Il Milan ha intrapreso un progetto importante per quanto riguarda il proprio settore giovanile. Un lavoro che ha dato i suoi primi frutti l’anno scorso, con la promozione in prima squadra di Gianluigi Donnarumma, Manuel Locatelli e Davide Calabria. I primi due oggi sono vere e proprie realtà e hanno contribuito al raggiungimento del secondo posto in questa prima parte di campionato. Ma i rossoneri non vogliono fermarsi qui, anche con l’arrivo dei cinesi: l’obiettivo è quello di crescere i ragazzi e prepararli nel miglior modo possibile al grande salto.

A capo di tutto c’è Filippo Galli, responsabile del vivaio del Milan. Intervenuto al convegno “La Fabbrica di Uomini”, l’ex calciatore ha parlato così delle metodologie di lavoro applicate in questi anni: “Per noi è fondamentale valorizzare prima di tutto il capitale umano, quindi il percorso scolastico e agonistico. Il martedì abbiamo un appuntamento fisso con allenatori, collaboratori, video analisti e tutor per discutere dei principi di gioco. All’inizio non è stato facile, perché era vista come una critica ai tecnici, ma questa per fortuna  è una cosa superata. Il giovedì, invece, lo dedichiamo alla visione degli allenamenti“.

Tutto questo è stato possibile anche grazie agli importanti investimenti della società in questo progetto. Non è facile da portare avanti, ma il Milan e Galli ci credono: “Siamo convinti che questa sia la strada giusta. Non abbiamo trovato la formula magica, certo, ma è una continua verifica e sperimentazione, siamo aperti alle modifiche. Bisogna evitare di dividere gli aspetti tecnici, tattico e psicologici, perché sono tutti elementi che fanno parte di ogni entità. Ogni ragazzo ha una sua personalità“.

 

Redazione MilanLive.it