Fabio Capello
Fabio Capello (©Getty Images)

MILAN NEWSLuciano Moggi, ex dirigente di Napoli e Juventus, è stato interpellato da Fabrizio Biasin su Libero TV. Tra i temi affrontati, c’è anche quello inerente la cessione del Milan ai cinesi.

L’ex direttore generale juventino è ottimista sulla chiusura dell’operazione e rivela anche uno scoop inerente il futuro organigramma: “Secondo me il closing si farà, anche perché sono stati già versati 100 milioni. Poi la nuova società è stata già predisposta, ci sono Fassone e Mirabelli. Inoltre può essere che Capello vada a fare il responsabile dell’area tecnica. Prima va sistemata la società, successivamente Fassone potrebbe chiamarlo”. 

Moggi alla Juventus ha avuto modo di lavorare proprio con Marco Fassone, futuro dirigente del Milan, e su di lui si è così espresso: “Può svolgere il ruolo di amministratore delegato, però non può fare un ruolo sportivo e non ha la pretesa di farlo”. Sarà Massimiliano Mirabelli a svolgere l’incarico di direttore sportivo, avendo dunque le maggiori responsabilità in sede di calciomercato.

Infine al protagonista di uno dei maggiori scandali del calcio italiano, ovvero Calciopoli, è stato chiesto di Silvio Berlusconi e delle sue recenti dichiarazioni, in parte di apertura a un’eventuale ipotesi di permanenza alla guida del club: “Berlusconi sarebbe anche contento di intascare e tenersi il Milan. Perdere il club per lui è come perdere un figlio. Lui ha fatto una battuta, ma era un pensiero che veniva dal cuore. Comunque il closing penso che si farà, al massimo ci potrà essere un rinvio se ci sarà un problema di capitali o di autorizzazioni”.

 

Redazione MilanLive.it