Ignazio Abate
Ignazio Abate (©Getty Images)

MILAN NEWS – Al termine di Empoli-Milan ai microfoni di Sky Sport è intervenuto Ignazio Abate per commentare la vittoria per 4-1 della squadra di Vincenzo Montella.

Il numero 20 rossonero si è così espresso: “E’ un Milan in crescita, stasera sono contento. E’ stata una prova di maturità, magari in passato queste partite non le vincevamo. Invece siamo arrivati qui con convinzione oggi e non ci siamo accontentati. Siamo una squadra non sazia con margini di miglioramento su tante cose. Però stasera abbiamo dato un bel segnale, a noi stessi soprattutto“.

Il capitano del Milan, in assenza di Riccardo Montolivo, ha poi proseguito la sua analisi come segue: “Sapevamo che loro sarebbero partiti forte, forse nel secondo tempo siamo stati più convinti e cattivi, oltre a metterci più qualità. Stanno crescendo giovani da Milan, però non bisogna dargli troppe responsabilità. Ci sta qualche giro a vuoto, devono crescere. Però sono contento perché hanno l’umiltà giusta e hanno questi colori nel sangue“.

Ad Abate viene chiesto se il Milan è l’anti-Juventus: “Non scherziamo, non è il momento di guardare la classifica. Siamo troppo intelligenti e sappiamo di venire da due-tre anni non all’altezza. E’ il momento di tenere la testa bassa e pedalare, poi al giro di boa vedremo dove saremo. Serenità nel gruppo? Il mister è stato bravo a estraniarci da tutto. Dobbiamo proseguire così, la strada è ancora lunga“.

 

Redazione MilanLive.it