Silvio Berlusconi Yonghong Li
Silvio Berlusconi e Yonghong Li (Photo by Xh Sports)

MILAN NEWS – Fermento in casa Milan fin dalle prime ore odierne per capire quale sarà il destino e le tempistiche riguardo al closing rossonero che porterà il club a passare dalle mani di Silvio Berlusconi a quelle della nota cordata cinese. Tra oggi e martedì prossimo si attendono novità importanti in tal senso.

La data del 13 dicembre, in contemporanea con l’Assemblea dei soci convocata dal Milan, sulla carta dovrebbe essere quella giusta e ideale per le firme sui contratti e sui passaggi di proprietà, ma resta l’imponente cruccio sulle autorizzazioni che il Governo di Pechino non ha ancora rilasciato per l’esportazione di capitali all’estero. Nel frattempo nelle prossime 24-48 ore, secondo Tuttosport, potrebbero arrivare almeno alcune importanti garanzie dalla Cina: la lista definitiva dei soci della cordata Sino-Europe Sports, la prova dell’esistenza di un conto depositato ad Hong Kong da 600 milioni circa e soprattutto il versamento di una caparra-bis per anticipare il closing.

Una sorta di pensale che verrà ufficializzata subito dopo la conferma di una proroga che a questo punto diviene ormai cosa certa. Il closing dunque slitterà al mese di febbraio, visto che a gennaio scatterà la sessione di mercato invernale ed il Milan dovrà lavorarci senza troppe interferenze. Sarà una sessione molto particolare, guidata ancora da Adriano Galliani che però avrà l’obbligo di condividere ogni scelta con Marco Fassone, suo futuro successore e uomo di punta della proprietà cinese.

 

Redazione MilanLive.it