Ettore Francesco Sequi
Ettore Francesco Sequi (©Getty Images)

MILAN NEWS – Nell’ambiente rossonero tutti auspicano che l’operazione di cessione del club ai cinesi si concluda positivamente. Il tanto atteso closing è fissato al 13 dicembre, ma potrebbe essere rinviato al 2017.

Un problema di autorizzazioni nel trasferimento dei capitali dalla Cina all’Europa. Se dovesse esserci eccessivo ritardo, la data per la chiusura ufficiale dell’affare verrebbe spostata  a gennaio, massimo inizio di febbraio. Nonostante tutto, c’è abbastanza ottimismo sul felice esito della transazione. Anche Silvio Berlusconi si è detto fiducioso.

Intanto Ettore Francesco Sequi, ambasciatore italiano in Cina, ha rilasciato alcune interessanti dichiarazioni che sono state riprese dal portale Tuttomercatoweb.com: “Ho incontrato i responsabili dell’operazione ed erano molto motivati a finalizzare l’operazione. Sarebbe molto importante avere una città con due club cinesi perché permetterebbe un aumento dell’attenzione in Cina nei confronti del calcio italiano e della Serie A. Il processo autorizzativo in questi casi prende un po’ di tempo e serve pazienza. Vedremo cosa ci diranno i prossimi giorni”.

Il diplomatico italiano, dunque, conferma l’esistenza di questi personaggi che vogliono acquistare il Milan e che secondo alcuni addirittura non esistevano. Ovviamente il fatto che i nomi siano rimasti segreti, ha permesso di alimentare qualsiasi tipo di indiscrezione. Però entro martedì pare che le identità dei compratori cinesi del club possano venire alla luce.

 

Redazione MilanLive.it