Keisuke Honda
Keisuke Honda (©Getty Images)

MILAN NEWS – Quando nel 2014 Keisuke Honda è sbarcato a Milanello, colpaccio di Adriano Galliani a parametro zero, si aspettava di giocare la Champions League a lungo con una squadra di alto rango. Non a caso veniva da prestazioni eccellenti con il CSKA Mosca e da un Mondiale, quello del 2010, disputato da leader del suo Giappone.

La Champions ormai è un lontano ricordo, il Milan non partecipa alle coppe europee da troppi anni; ma il problema è che per Honda anche il campo è lontano ricordo, visto che nelle ultime settimane è l’unico dei 22 giocatori di movimento a disposizione di Vincenzo Montella a non essere mai sceso in campo. Neanche in Coppa Italia dove sembrava potesse godere di un minimo di considerazione. I rossoneri lo considerano ormai un esubero, anche se Honda con grande signorilità non si è mai lamentato, continuando a lavorare con la consueta professionalità.

Come riporta la Gazzetta dello Sport, i motivi della sua scomparsa dai radar sono prettamente tattici: il Milan gioca senza trequartista, ruolo che Honda potrebbe occupare senza problemi, e sulla corsia di destra c’è un certo Suso che al momento è intoccabile, il vero punto fermo dell’attacco rossonero. In estate sarà addio certo, visto che a gennaio non sono giunte alle orecchie del giapponese offerte allettanti. Nel frattempo Honda continua a lavorare per il suo progetto, cercando di ampliare le Scuole calcio a suo nome in oriente, ma anche per l’Horn, piccolo club austriaco del quale è proprietario ormai dallo scorso anno.

https://www.youtube.com/watch?v=tDG-O3agEZQ

Redazione MilanLive.it