Nicholas Gancikoff
Nicholas Gancikoff (foto dal web)

MILAN NEWS – In questa settimana si è più volte parlato di Vincenzo Montella e dell’insoddisfazione di Silvio Berlusconi nei suoi confronti. Si tratta di indiscrezioni e non ci sono virgolettati del presidente, ma comunque i tifosi rossoneri sono schierati dalla parte dell’allenatore.

L’attuale mister del Milan si è meritato fiducia e stima per il suo lavoro in questi mesi e quasi tutti credono che vada confermato per la prossima stagione. Gli stessi cinesi del fondo Sino-Europe Sports, rappresentati in Italia dal futuro dirigente milanista Marco Fassone, sembrano propensi a non cambiare guida tecnica per il prossimo anno. Una scelta saggia e che condividiamo assolutamente.

Oggi il Corriere dello Sport ricorda che nell’ultima estate non fu semplice arrivare ad un accordo sul nome dell’allenatore del Milan. Berlusconi premeva per confermare Cristian Brocchi, subentrato a Sinisa Mihajlovic nel finale della passata stagione. Adriano Galliani aveva espresso gradimento per Marco Giampaolo, poi finito alla Sampdoria. Fu Nicholas Gancikoff, allora advisor dei cinesi, a imporre il nome di Montella. Alla fine il manager italo-britannico la spuntò ed è stata la scelta migliore.

 

Redazione MilanLive.it