Paolo Valeri ammonisce Gustavo Gomez (©getty images)

MILAN NEWS – Qualche dubbio resta sulla direzione dell’arbitro Paolo Valeri della sezione di Roma. Il fischietto capitolino ieri ha diretto Milan-Fiorentina non senza qualche disagio, vista l’importanza e la tensione della gara, ma alla fine ha chiuso positivamente, almeno secondo il giudizio del Corriere dello Sport.

La moviola del match comincia con qualche episodio importante già da inizio gara; la punizione da cui nasce il gol del Milan di Kucka è piuttosto dubbia per un fallo leggero di Borja Valero su Sosa, decisione alla fine neanche troppo contestabile. Da annullare il gol della Fiorentina: il giovane Chiesa è in offside su passaggio di Borja Valero, poi sul suo assist nascerà la rete di Kalinic. Resta dunque una macchia per quanto riguarda la prova dei guardalinee.

Nella ripresa i viola protestano per un ‘rosso’ mancato a Gustavo Gomez che commette fallo da ultimo uomo su Kalinic. Valeri preferisce l’ammonizione, ed in effetti il centravanti croato non è in possesso palla al momento dell’intervento falloso, dunque l’espulsione sarebbe stata esagerata. Infine ottima decisione del fischietto romano che ammonisce per simulazione Suso: lo spagnolo simula un contatto con Gonzalo Rodriguez in area viola, non era facile francamente da vedere.

Redazione MilanLive.it