Silvio Berlusconi, Adriano Galliani e Barbara Berlusconi (©Getty Images)

MILAN NEWS – Il closing Milan è ad un passo, ed oltre a rappresentare una svolta sicura e dovuta per i piani strategici e finanziari del club rossonero, da troppi anni costretto all’autofinanziamento ed a ridurre i propri obiettivi stagionali, lo sarà anche per la holding Fininvest che ha assoluto bisogno di fare cassa cedendo alcuni asset costosi.

Come riportato oggi dal quotidiano esperto di economia Milano Finanza, la cessione delle quote di maggioranza del Milan al fondo cinese Sino-Europe Sports, pronta a concretizzarsi il prossimo 3 marzo, sarà un affare per tutti. In particolar modo ne beneficerà anche la holding di Silvio Berlusconi, che secondo i recenti calcoli otterrà un’ottima plusvalenza per questa operazione di vendita.

La cessione del 99,93% delle quote, valutata complessivamente 520 milioni di euro al netto dei debiti accumulati negli ultimi bilanci, consentirà a Fininvest di rifarsi con gli interessi dei moltissimi soldi investiti durante la gestione del club. Si parla addirittura di una plusvalenza netta contabile a 400 milioni di euro, una cifra importantissima che fa respirare il bilancio della società di via Paleocapa, che negli ultimi anni ha sofferto pesantemente della crisi dei mercati e di alcuni investimenti non proprio azzeccati. Non a caso Berlusconi e famiglia sono stati costretti di recente a mettere in vendita anche alcune quote di aziende fruttuose come Mediaset e Banca Mediolanum.

 

Redazione MilanLive.it