Bandiera Cina
Bandiera cinese (©Getty Images)

MILAN NEWS – Alla fine della prossima settimana, se tutto dovesse andare come previsto, anche il Milan avrà una proprietà di origine cinese. Sarà dopo l’Inter la seconda squadra di club italiana di primissimo livello ad affidarsi agli investimenti provenienti da territori asiatici in quote di maggioranza.

C’è però ancora una grossa differenza tra gli investitori del Milan e quelli già sbarcati da mesi in casa Inter: i nerazzurri sono controllati da un’unica grande azienda, Suning, di proprietà di Steven Zhang, magnate cinese che ha acquisito dall’indonesiano Erick Thohir la maggioranza del club. Della società con sede a Nanchino si sa già tutto, patrimonio ufficiale, tipologia di investimenti, persino la pianificazione progettuale sul club nerazzurro. Invece il Milan sarà acquisito da un fondo, Sino-Europe Sports, che conterrà i costi di gestione sborsati da vari soggetti all’interno di una cordata.

Una delle aziende certamente presenti all’interno del fondo sarà Huarong, che come ricorda Calciomercato.com è una sorta di colosso finanziario dal capitale sociale intorno ai 14,3 miliardi di dollari e quasi 10 mila dipendenti a proprio carico. Una multinazionale in pratica pronta a fronteggiare gli investimenti già promessi da Suning per l’Inter. Scatterà dunque un derby non solo tra storiche società milanesi, ma anche in salsa cinese, visto che i nuovi proprietari ‘rossonerazzurri’ si batteranno a suon di milioni per costruire la squadra migliore.

 

Redazione MilanLive.it