Antonio Gianluigi Donnarumma
Antonio e Gianluigi Donnarumma (foto Instagram)

MILAN NEWS – Prima del grande Gigio c’era Antonio. Il Milan nella sua rosa fino a qualche anno fa aveva un Donnarumma più grande, un classe 1990 anch’egli considerato un portiere niente male, ma che purtroppo non ha avuto la fortuna e forse le doti mentali e tecniche per imporsi.

Antonio Donnarumma è il fratello maggiore di Gianluigi, oggi portiere in Grecia all’Asteras Tripolis. Tra i due c’è un rapporto eccezionale, solido, da veri fratelli. La Gazzetta dello Sport ha intervistato il primogenito riguardo alla carriera del fratellino, pronto a compiere 18 anni ed a continuare la sua memorabile crescita. In primis si parla proprio delle qualità assolute di Gigio: “La sua qualità migliore è l’avere molta personalità, e poi il fatto che si fa scivolare addosso le situazioni negative senza pensarci troppo. Lui è uno che affronta tutto col sorriso ed è successo così anche dopo qualche critica negli ultimi tempi. Lui, con la sua personalità, non ha problemi ad accettarle. Difetti? Come no. E’ molto testardo, e alcune volte troppo buono. Ma questi volendo possono essere anche dei pregi…“.

La carriera di Donnarumma junior potrebbe diventare ancor di più prestigiosa, ma il dubbio è legato alla permanenza o meno nel suo Milan: “Tutta la nostra famiglia si aspettava una grandissima carriera da parte sua. Magari non così veloce, però è stato davvero bravo a bruciare tutte le tappe. La spiegazione è semplice: si è fatto trovare pronto perché ha sempre lavorato duro e sono certo che continuerà a sorprenderci. Pallone d’oro? Se Montella ha detto così significa che vede in lui potenzialità incredibili. D’altronde chi può dirlo meglio dell’allenatore, che lo vede tutti i giorni. Il suo futuro? Il destino di Gigio lo sa solo Dio, ma se continua su questa strada può togliersi tantissime soddisfazioni e avere una carriera ricca di successi. Sulla priorità del suo rinnovo contrattuale penso che un club come il Milan in casi come questo sappia benissimo cosa fare. La società conosce il valore di Gigio e sa sicuramente come comportarsi…”

 

Redazione MilanLive.it