Gianluigi Donnarumma
Gianluigi Donnarumma (©Getty Images)

MILAN NEWS – Quest’oggi, in occasione del 18° compleanno di Gianluigi Donnarumma, il responsabile dell’attività di base del settore giovanile rossonero, Mauro Bianchessi, ha rilasciato un’intervista a Sky Sport durante la quale ha parlato proprio dell’arrivo in rossonero di Gigio: “Siamo andati giù vicino a Castellammare di Stabia a vederlo giocare in un campetto e lì ci ha impressionato”.

Prosegue il racconto del responsabile dello scouting rossonero: “Alle 7 in aeroporto a Napoli ho chiamato Galliani e gli ho detto ‘se questo va all’Inter, io devo cambiare mestiere, ma lei deve chiudere il settore giovanile’. Ha letto la relazione, mi ha guardato e mi rispose: ‘Ma lei cosa fa ancora qui? Vada giù e non torni se non mi porta il ragazzo. Da lì siam partiti e dopo 8 ore di dura trattativa con il genitore, molto vicino ad un’altra squadra, ce lo siamo portato a casa. E siamo felici di averlo fatto”.

Gigio è da sempre un tifoso milanista e l’idea di cominciare la sua carriera all’Inter non gli piaceva affatto. Bianchessi racconta un curioso episodio in merito: “Quando gli ho detto che sarebbe andato al Milan si è commosso, mi ha abbracciato e mi ha detto che lui era milanista, all’Inter non ci voleva andare. Poi la mamma, da buona cuoca napoletana, preparò un pranzo incredibile che rimase nella storia”. 

La concorrenza sul giovanissimo portiere era tanta, ma alla fine la spuntò il Milan: “L’Inter era in quel momento in pole position: mancava veramente poco. 14 mesi dopo che l’ho visto da Castellammare di Stabia era all’Allianz Arena a guidare la difesa del Milan”.

 

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.it