Casa Milan
Casa Milan (foto Instagram)

MILAN NEWS – Il closing della cessione del club rossonero non avverrà il 3 marzo, scadenza stabilita a dicembre. Salvo colpi di scena, servirà ulteriore tempo affinché i cinesi mettano insieme tutto il denaro necessario per completare l’acquisizione del Milan.

Servono 320 milioni di euro riguardanti il 99,93% delle azioni, dopo i già 200 di caparra versati tra agosto e dicembre, e 100 inerenti la gestione della società (70 se ne andrebbero per le spese sostenute da Fininvest dal 1° luglio ad oggi). Pare che Sino-Europe Sports abbia ufficialmente richiesto una proroga di circa 30-35 giorni, ma per ottenerla dovrebbe versare altri 100 milioni alla holding della famiglia Berlusconi. Denaro che, in caso di mancato closing, non verrebbe restituito. Così come i 200 già versati nel 2016.

MilanLive.it da fonti Fininvest apprende che la richiesta di proroga del fondo cinese SES è ancora al vaglio dei vertici della holding di via Paleocapa e a decisione presa verrà fatto un comunicato ufficiale. Non sono ancora chiare le tempistiche, però le parti dovrebbero raggiungere un’intesa a breve e comunicare ufficialmente quali sono gli sviluppi di questa intricata vicenda. Probabilmente il closing slitterà e sarà stabilita una nuova scadenza, con relativo versamento di un’altra caparra. Al momento è difficile pensare che l’operazione possa saltare, anche se i dubbi sulla solidità degli acquirenti non sono pochi.

 

Redazione MilanLive.it