Giacomo Bonaventura vs Nicolas Frey (Getty Images)

MILAN NEWS – Mettendo per un attimo da parte le intricante vicende relative al closing del Milan, la squadra di Vincenzo Montella scenderà in campo sabato sera contro il Chievo Verona. L’obiettivo è vincere per continuare a salire in classifica e ritrovare un piazzamento Europa League.

I veneti sono avversari insidiosi, una squadra francamente non insuperabile ma allo stesso tempo capace di risultati piuttosto sorprendenti durante la stagione in corso. Non a caso di recente il Chievo ha strappato tre punti dall’Olimpico contro la Lazio. Il Milan però si affida non solo alla superiorità tecnica e di classifica, ma anche ai precedenti ampiamente positivi nelle sfide giocate a San Siro contro i cosiddetti ‘mussi volanti’.

Il Diavolo nei 14 precedenti disputati in casa contro il Chievo non ha mai perso. Un vero e proprio tabù per gli ospiti veneti, che hanno racimolato dal 2001 ad oggi soltanto due pareggi. Il 9 marzo 2003 uscì uno scialbo 0-0, con il Milan di Carlo Ancelotti più concentrato sulla corsa (poi vincente) in Champions League. Il 28 marzo 2004 invece il Chievo sfiorò il colpaccio andando in vantaggio di due reti con Sculli e Perrotta prima della rimonta firmata Pirlo-Shevchenko per il 2-2 finale.

Successivamente solo vittorie per i rossoneri in casa, l’ultima delle quali arrivata il 28 ottobe 2015: sotto la pioggia di San Siro fu Luca Antonelli a decidere il match con una girata da attaccante vero che bastò alla compagine di Sinisa Mihajlovic per superare il solito insidioso Chievo.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it