(foto acmilan.com)

MILAN NEWS – L’agenzia Reuters spiega che gli advisor di Fininvest e quelli di Sino-Europe Sports sono al lavoro per trovare un accordo inerente il closing dell’operazione Milan. L’esito di questa trattativa non dovrebbe esserci oggi, però. Pare che serviranno dei giorni prima di trovare un eventuale accordo.

La holding di via Paleocapa sta valutando la possibilità di concedere ulteriore tempo ai cinesi per chiudere l’acquisizione del Milan. A Yonghong Li, numero 1 di SES, sono venuti a mancare una parte dei soldi necessari per concludere l’operazione. Pertanto è stata chiesta un’ulteriore proroga, fatto che ovviamente non ha fatto piacere a Silvio Berlusconi e ai suoi collaboratori più stretti. Si pensava di poter porre fine a questa vicenda già oggi, giornata che era stata fissata come scadenza ultima del closing.

Da quanto risulta all’agenzia Reuters, si lavora per una proroga fino a fine marzo in cambio di un nuovo deposito non rimborsabile da 100 milioni di euro, che SES dovrebbe versare a Fininvest in tempi brevi. La holding della famiglia Berlusconi si ritroverebbe così in cassa 300 milioni di provenienza cinese, dopo gli altri 200 di caparra già versati tra agosto e dicembre.

 

Redazione MilanLive.it