Silvio Berlusconi Yonghong Li
Silvio Berlusconi e Yonghong Li (Photo by Xh Sports)

MILAN NEWS – Mentre il Milan in campo vince e convince e mantiene un buon passo in vista della qualificazione alla prossima Europa League, fanno sempre discutere le questioni relative al closing che porterà il club di via Aldo Rossi ad essere gestito dalla famigerata cordata cinese.

Oggi la Gazzetta dello Sport, seguendo anche la scia di rassicurazioni lanciate da Silvio Berlusconi in persona, parla di un possibile slittamento forzato di poche settimane prima delle firme decisive. Il fondo Sino-Europe Sports sembra piuttosto tranquillo e da Pechino arrivano segnali comunque positivi. Il prossimo step dei futuri investitori sarà quello di versare una terza caparra da 100 milioni entro il 10 marzo, e pare che Yonghong Li e soci siano già al lavoro per mettere sul piatto questo denaro e chiudere il nuovo accordo con Fininvest.

La nuova scadenza del closing dovrebbe essere fissata tra fine marzo ed inizio aprile, dunque nel giro di un mese SES dovrà finalmente reperire l’intera somma di denaro utile chiudere l’operazione e sbarcare a Milano per cominciare l’avventura rossonera. Dopo i tanti misteri degli ultimi giorni iniziano dunque ad arrivare notizie un tantino più confortanti, anche se i cinesi dovrebbero in qualche modo venire allo scoperto e giustificare i motivi del terzo ritardo consecutivo nella tabella di marcia. Se gli acquirenti non riuscissero nei loro intenti, Fininvest si terrebbe i 200 milioni di caparra già incassati e probabilmente cercherebbe nuovi compratori.

 

Redazione MilanLive.it