Vincenzo Montella
Vincenzo Montella (©Getty Images)

Vincenzo Montella al termine di Juventus-Milan si è concesso ai microfoni dei giornalisti per commentare il big match della 28^ giornata di campionato giocato a Torino.

Queste le sue parole a Sky Sport: “Ci abbiamo messo ogni briciolo di energia. Avevamo iniziato bene, poi sono passati in vantaggio meritatamente e successivamente l’abbiamo riequilibrata. Potevamo vincere, abbiamo sbagliato qualche ripartenza. Ci siamo anche difesi bene. Poi è successo quello che nel calcio succede. Zapata terzino e non Romagnoli? L’ha fatto altre volte, il resto erano indiscrezioni che ho fatto filtrare appositamente“.

Impossibile non chiedere a Montella del rigore concesso nel finale dalla Juventus per fallo di mano di Mattia De Sciglio: “Lui va a contrastare l’avversario in maniera naturale, ho chiesto spiegazioni con serenità. Doveri non ha risposto, Massa ha detto che il rigore lo ha dato lui ma era coperto da tre giocatori. Accetto gli episodi arbitrali, stiamo sereni. Lasciamogli sbagliare gli arbitri, anche se spero capiti a me la prossima volta“.

Al mister rossonero viene chiesto del mancato ingresso di Gianluca Lapadula al posto di Carlos Bacca: “Bacca aveva chiesto il cambio. Lapadula nei 30-40 metri ha più difficoltà rispetto Ocampos e Deulofeu, mi spiace per Lapadula ma ho pensato che andassero meglio altri giocatori in questo tipo di partita”.

Montella è comunque fiero del suo Milan: “Sono orgoglioso dei ragazzi. Siamo una squadra, abbiamo uno spirito di gruppo notevole. Con più fortuna si poteva vincere, c’era nell’aria la possibilità di segnare. La mentalità sta crescendo, non ci siamo accontentati. Peccato, aspetteremo l’anno prossimo per vincere a Torino“.

Infine il tecnico rossonero ha voluto commentare così le proteste veementi dei suoi giocatori nel finale di Juventus-Milan: “Mi scuso a nome dei ragazzi, abbiamo esagerato nelle esternazioni. Io ero distante e dunque ero sereno. Non sono cose belle, però vanno capite e bisogna comunque smorzare tutto“.

 

Redazione MilanLive.it